Ciclo mestruale

Ciclo mestruale sintomi: come riconoscerli e distinguerli

Ciclo mestruale sintomi

Il ciclo mestruale è, come sappiamo, l’insieme dei cambiamenti fisiologici e ormonali del nostro apparato riproduttivo.
L’arrivo del primo ciclo mestruale segna l’inizio della nostra fertilità.
Pertanto, conoscere e saper individuare i ciclo mestruale sintomi è importante per la nostra salute. Riconoscere le manifestazioni del ciclo ci aiuta a individuare eventuali anomalie. Le perdite marroni prima del ciclo possono essere una di queste.
Inoltre, identificare i sintomi ciclo mestruale può farci scongiurare o confermare un’eventuale gravidanza.

Ecco quali sono i principali sintomi del ciclo mestruale:

  • pancia gonfia e dolori addominali,
  • tensione del seno,
  • debolezza,
  • mal di testa e/o capogiri,
  • mal di schiena,
  • fastidio ai reni e/o alle ovaie,
  • comparsa di piccole perdite ematiche.

Questi malesseri possono essere avvertiti sia prima che durante i giorni delle mestruazioni vere e proprie. Alcune donne, inoltre, soffrono di crampi mestruali con forti dolori addominali e hanno perdite molto abbondanti.
Alcune di queste manifestazioni sono simili ai sintomi della gravidanza. Per distinguerli dobbiamo non solo conoscere il nostro corpo e i suoi ritmi, ma tenere sempre in considerazione le fasi del ciclo mestruale.

ciclo mestruale sintomi

Ciclo mestruale

I cambiamenti legati al ciclo mestruale sono dovuti a diversi ormoni che il nostro organismo produce in determinati giorni. Le variazioni fisiologiche periodiche del nostro corpo servono alla maturazione dell’ovocita. Il nostro sistema riproduttivo si adopera inoltre alla preparazione di un tessuto adatto ad una eventuale fecondazione e impianto della cellula uovo.
La durata del ciclo mestruale è di solito pari a 28 giorni. Tuttavia alcune donne possono avere cicli più brevi, di 24, 25 o 26 giorni, oppure più lunghi, fino a 32 giorni.
La comparsa delle mestruazioni ad intervalli più o meno frequenti rispetto alla normale durata può essere indice di un problema. In questi casi è opportuno consultare il proprio ginecologo.

Il ciclo mestruale ha 5 fasi regolate da ormoni prodotti dall’ipofisi e dalle ovaie.
Oltre ai sintomi del ciclo mestruale anche le fasi del ciclo sono importanti perché ci indicano il nostro periodo fertile.
L’ovulazione è il momento più fecondo, ma il periodo fertile si estende anche a 3-4 giorni che la precedono. Quindi sta a noi decidere se è il mese giusto per diventare mamme oppure no!

Dolori mestruali

I dolori mestruali sono presenti nella maggior parte delle donne, sia prime che durante il ciclo. Possono manifestarsi con diversa intensità, fino a diventare particolarmente intensi. In questi casi si parla di dismenorrea.
La dismenorrea è caratterizzata da fitte dolorose, più o meno acute, spasmodiche e crampiformi al basso ventre. Tale malessere può estendersi anche a schiena o gambe. Il dolore può, in alcuni casi, diventare talmente forte da rendere difficile qualsiasi tipo di attività.
La dismenorrea è più frequente nelle donne giovani.

Pertanto se queste manifestazioni compaiono in età adulta, è bene parlarne subito con il ginecologo. Dolori acuti potrebbero derivare da specifiche patologie che, se trascurate, possono diventare causa di infertilità. Manifestazioni dolorosi intense e acute potrebbero essere inoltre sintomo di una gravidanza extrauterina.
I dolori mestruali possono comparire anche in concomitanza ad altri sintomi come: mal di schiena, nervosismo, stanchezza, capogiri, sbalzi d’umore, diarrea, nausea, lombalgia, tensione mammaria e svenimenti.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *