Ciclo mestruale, Concepimento

Perdite marroni prima del ciclo: cause e cosa fare

perdite marroni prima del ciclo

Perdite marroni prima del ciclo

Avere perdite marroni prima del ciclo è un fenomeno abbastanza comune, che moltissime donne riscontrano almeno una volta nel corso della loro vita. Questo tipo di perdite, dette spotting, possono avere diverse cause, alcune non preoccupanti, altre invece legate a problemi ormonali o patologie. Per questo motivo non bisogna sottovalutarle, senza però preoccuparsi eccessivamente. Una visita ginecologica in questi casi è sempre raccomandata, insieme ad un’ecografia pelvica e ad esami ormonali che il medico provvederà ad indicarvi. In genere, le cause delle piccole perdite marroni prima del ciclo si distinguono tra disfunzionali, organiche e patologiche. Vediamo quali sono e come comportarsi.

Perdite marroni prima del ciclo: cause

Come abbiamo anticipato, non sempre le perdite marroni prima del ciclo hanno cause preoccupanti e bisogna distinguere tra quelle disfunzionali, organiche e patologiche, ovvero:

  • cause disfunzionali: in questo caso, le perdite scure hanno dipendono da squilibri ormonali. A loro volta, quest’ultimi possono avere diverse cause, come stress e disturbi alimentari (anoressia, obesità). Anche l’assunzione della pillola anticoncezionale può provocare degli scompensi ormonali responsabili delle perdite marroni. In questi casi, di solito basta ridurre lo stress, ritrovare il peso forma e sospendere o cambiare pillola per far tornare tutto alla normalità e far cessare lo spotting;
  • cause organiche: quando le perdite marroni sono sintomo di uno stato naturale del corpo non patologico. Sono molto frequenti durante le prime settimane di gravidanza, quando l’embrione si impianta nell’endometrio, il tessuto che riveste la parete uterina. Questo tipo di perdite è detto perdite da impianto e non deve destare preoccupazione. Di solito durano massimo un paio di giorni e possono essere anche di colore rosato. Si distinguono dal ciclo perché sono scarse, di breve durata e non di colore rosso vivo. Se le perdite invece si presentano durante il secondo o il terzo trimestre di gravidanza, è necessario rivolgersi subito al ginecologo, perché potrebbero essere sintomo di un aborto spontaneo o di complicazioni;
  • cause patologiche: a volte le cause delle perdite marroni prima del ciclo possono essere delle vere e proprie patologie, anche gravi. Ad esempio, alcune infezioni vaginali possono provocare perdite di vario colore, a volte contenenti sangue e accompagnate da altri sintomi come dolore durante i rapporti, bruciore, prurito, cattivo odore. Anche tumori, fibromi e polipi possono causare perdite ematiche più o meno scure al di fuori del ciclo.

Perdite marroni prima del ciclo: cosa fare

Le perdite marroni prima del ciclo mestruale o durante la gravidanza possono avere cause molto diverse. Per questo, anche se si tratta di un fenomeno sporadico, è sempre meglio rivolgersi al proprio ginecologo per una visita specialistica, in modo da poter diagnosticare in maniera tempestiva eventuali patologie, che necessitano di cure mediche. Le donne incinte, poi, dovranno prestare particolare attenzione alle perdite in gravidanza, perché potrebbero essere un segnale di sofferenza fetale.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *