Famiglia

Baby sitter: le domande da farle prima di assumerla

Scegliere la baby sitter perfetta

Bisogna saper scegliere la baby sitter perfetta per il vostro bambino! La vita della mamma è ricca di impegni. Sono sempre di più le donne che lavorano. In più devono pensare alla casa, alla spesa, ai giri burocratici e tanto altro. E poi è anche giusto avere un po’ di tempo per sé, anche solo una pizza con il proprio compagno o con le amiche. Per questo sono in aumento le famiglie che ricercano una baby sitter per i propri figli. Ma come si fa a scegliere quella giusta? Ci sono dei requisiti che sono fondamentali, alcuni sono oggettivi altri soggettivi. È importante che sia adatta per quel lavoro così da poter garantire la sicurezza e il benessere del vostro bimbo. Per aiutare economicamente le famiglie il Governo mette a disposizione un bonus baby sitter!

Baby sitter

Domande da fare alla candidata

  • Perchè hai scelto di fare la baby sitter? Di questi tempi con alto tasso di disoccupazione si cerca di darsi da fare con dei lavoretti. Assicuratevi che la vostra candidata faccia il lavoro con impegno e passione e non solo per soldi.
  • Che scuola hai fatto? Solitamente si richiede che tipo di scuola si ha frequentato pensando che un liceo psicopedagogico ad esempio possa aiutare per questo lavoro. In realtà sono molto più importanti le referenze. La pratica è di gran lunga migliore di un insegnamento sui libri.
  • Quali referenze hai? Come abbiamo detto poco fa le referenze sono importantissime. La pratica della baby sitter è quasi fondamentale, soprattutto se si tratta di bambini neonati. In quest’ultimo caso infatti è necessario avere delle nozioni di pronto soccorso, di allattamento e di educazione infantile in ogni suo aspetto. Se invece il vostro bambino è già grande, dai cinque anni in su, assicuratevi che tra i due ci sia empatia. Importante è che il bimbo stia bene e si diverta, non che la baby sitter sia necessariamente una professionista.

Altre domande

  • Pensi che i bambini vadano rimproverati? Delle domande di psicologia possono farvi capire il pensiero della vostra candidata. Si sente sempre di più parlare di maltrattamenti sui minori o su anziani da terze persone e bisogna fare il possibile per evitarlo.
  • Se il bambino fa i capricci cosa fai? Bisogna evitare di trovare baby sitter che per risolvere delle lamentele dei bambini lo mettono davanti ad un telefono o alla televisione, sapendo i danni che provoca. Viene pagata anche per stimolare la sua creatività e seguirlo nella sua crescita, quindi sarebbe l’ideale farlo giocare o leggergli delle favole.
  • Che tipi di giochi proporrebbe ad un bambino? Come abbiamo detto da queste domande possiamo capire il profilo della candidata. Nel caso in cui venga scelta come la vostra baby sitter potrete anche consigliarle voi qualche gioco che vostro figlio ama fare.

Altre domande frequenti

  • Hai la patente? Importante è che la candidata abbia la patente. Sia nel caso in cui si richieda di accompagnarlo e prenderlo a scuola, sia per emergenze. Se dovesse capitare un incidente come arriverebbe in ospedale?
  • Sei fidanzata? Questa domanda magari potrebbe non sembrare utile ma chi vi assicura che quando non ci siete non vengano altre persone in casa vostra? Nessuno, quindi occhi aperti.
  • Quante lingue parli? Sui siti in cui si ricercano queste figure professionali sono sempre di più le famiglie che vogliono baby sitter bilingue. È fondamentale avere una cultura ed una educazione avanzata che valga come esempio per vostro figlio. Se in più siete bilingue, provate a parlare con lei e testare il suo livello.
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *