Maternità

Passare più tempo con la mamma rende più intelligenti

Più tempo con la mamma

Passare più tempo con la mamma è il sogno di ogni bambino e di ogni mamma.
Secondo uno studio della Università di Essex e dell’University College di Londra i bambini che trascorro più tempo con la mamma sarebbero più intelligenti. Passare più tempo con la mamma farebbe acquisire al bambino tra i 3 e i 7 anni, maggiori competenze cognitive e sociali. I ricercatori londinesi credono che l’investimento di tempo materno con il figlio sia proficuo non solo affettivamente. I bambini che trascorrono più tempo con la mamma sono più stimolati a livello intellettivo.
Queste le conclusioni dello studio che ha riguardato più di 8.000 mamme e bambini nati nel Regno Unito tra il 2000 e il 2002.

Seppure anche l’assenteismo paterno possa comportare notevoli conseguenze, il ruolo materno sarebbe ancora più importante.
Gli scienziati sostengono, inoltre, che il livello di istruzione materno e l’ordine di nascita del bimbo possa determinare uno sviluppo più precoce negli anni.
Secondo lo studio, il figlio di una mamma laureata avrebbe tra il 20 ed il 40% di stimoli in più. Inoltre, gli investimenti di tempo materni sarebbero più produttivi coi primogeniti. In media le mamme hanno meno tempo da passare da sole con i figli successivi al primo. Tuttavia le mamme cercano anche di relazionare il tempo ai bisogni specifici di ogni bimbo.
La ricerca pone però anche l’accento sulla qualità del tempo trascorso con la mamma.

Qualità del tempo trascorso con la mamma

La condivisione del tempo tra mamma e bambino deve essere qualitativa più che quantitativa. Se il tempo insieme è pieno di divieti, anche se importanti, i vantaggi intellettivi saranno minori.

più tempo con la mamma

Lo studio ha mostrato, ad esempio che, il tempo trascorso con una madre istruita in attività educative, in un’età tra i 3 ed i 5 anni, ha comportato un significativo aumento delle abilità verbali a 7 anni. Tali bambini hanno raggiunto risultati migliori di quelli con mamme non istruite.

Tuttavia al di là del grado di istruzione, il ruolo materno è insostituibile per lo sviluppo del bambino.
Molte mamme non possono trascorrere con i propri figli tutto il tempo che vorrebbero. Possono però decidere di dedicare ai loro bambini momenti speciali, di crescita e gioia per entrambi.
Inoltre un aspetto davvero importante è che la mamma sia serena e felice di passare del tempo col bimbo. Se il rapporto viene impostato solo sui doveri, l’aspetto affettivo può subirne le conseguenze. Per trasmettere felicità e stimoli positivi ai nostri figli, dovremmo relazionarci con ottimismo ed orgoglio per il nostro ruolo di mamme. I bambini possono essere degli antidepressivi naturali se sapremo sorridere davanti alle piccole difficoltà.

Come stimolare i bambini

Possiamo provare in diversi modi a stimolare i nostri bambini: leggere una favola, cucinare insieme, dipingere, fare una passeggiata. Dovremmo cercare di interessarli e coinvolgerli senza imporre loro sempre i nostri gusti o scelte. Ogni mamma, se si impegna, può capire come incuriosire e divertire il proprio bambino. Specie quando sono ancora piccoli, non dovremmo mai sottovalutare l’aspetto divertente delle attività che facciamo insieme. Certo ci saranno compiti necessari e meno piacevoli, ma se ci impegniamo, potremo trovare modi semplici eppure educativi per stare insieme.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *