Neonato

Perdite da impianto, dopo quanti giorni compaiono

perdite da impianto dopo quanto tempo

Perdite da impianto, dopo quanti giorni appaiono? 

Mai sentito parlare di perdite da impianto? Quante volte vi siete domandate, cosa sono? Le perdite da impianto, dopo quanti giorni appaiono? Scopriamo insieme di cosa si tratta! Le perdite da impianto, definite anche spotting, sono perdite di sangue che si verificano in corrispondenza del ciclo mestruale. Possono manifestarsi anche qualche giorno prima della data stimata del ciclo e spesso vengono confuse con le macchie che compaiono quando il mestruo si avvia. Perchè compaiono? E’ un processo naturale che avviene quando l’ovulo fecondato si impianta nell’utero della donna. L’ovulo dopo circa 5 giorni si sposa dalle tube all’endometrio dove si annida e resta per tutta la durata della gravidanza. Il sanguinamento avviene in quanto l’endometrio è pieno di vasi e capillari che possono rompersi, e quindi sanguinare, quando avviene l’annidamento.

Di che colore sono e quanto durano

Le macchie sono di colore chiaro, generalmente rosa o marroncine. Il colore, con il passare dei giorni, diventa sempre più chiaro, fino a scomparire definitivamente. A differenza delle mestruazioni, che iniziano con piccole macchie che poi si trasformano in un flusso abbondante, le perdite da impianto dopo qualche giorno vanno via. Possono essere dense o acquose: di solito se si è instaurata una gravidanza sono dense. Si assiste alla loro comparsa dopo circa una settimana dal momento in cui l’ovulo viene fecondato.

Perdite da impianto: sono pericolose?

Le perdite da impianto non sono affatto pericolose! Spesso, ed erroneamente, possono essere confuse con le minacce d’aborto ma in realtà il loro colore e consistenza sono diverse. Sono infatti più scarse e di colore meno acceso e non comportano dolori pelvici, presenti invece in caso di aborto.

I sintomi da impianto

Le perdite da impianto, come spiegato in precedenza, appaiono in quando l’ovulo fecondato si “impianta” appunto nell’utero. Ma quali sono i sintomi da impianto?

  • Le perdite da impianto
  • Piccoli crampetti uterini che spesso vengono confusi con sintomi premestruali. In realtà si tratta di dolori più lievi.
  • Aumento della temperatura basale

Quando non ci sono perdite da impianto: cosa fare?

Le perdite da impianto, dopo quanti giorni appaiono? Non si verificano sempre e in tutte le donne. Non averle non rappresenta dunque un problema né per la gravidanza né per il bimbo. Generalmente solo il 20/30% delle donne incinte sperimentano queste perdite quindi si può essere in dolce attesa senza registrare alcun sintomo.

Perdite da impianto ma non c’è una gravidanza: cosa significa?

Se compaiono macchie di sangue dal colore rosastro ma non è arrivato il ciclo e non siete incinte, cosa può significare?Lievi perdite si possono manifestare anche a prescindere dalla gravidanza. Può accadere infatti ci siano infiammazioni o infezioni vaginali o anche squilibri ormonali. In questi casi è utile rivolgersi al proprio ginecologo che vi sottoporrà di sicuro a controlli e visite approfondite.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *