Gravidanza

Sintomi di gravidanza: quali sono e come riconoscerli

Quali sono i primi sintomi di gravidanza

Il ciclo è in ritardo e volete sapere se siete incinte? Ovviamente, la prima cosa da fare per saperlo con certezza è fare un test, ma se siete impazienti nell’attesa potete basarvi su alcuni sintomi che spesso compaiono durante le prime settimane di gravidanza. Vediamo quali sono i più comuni.

Pregnant

Amenorrea

Il primo campanello d’allarme che ci fa capire di essere incinte è l’amenorrea, ovvero l’assenza di mestruazioni. Attenzione però: non sempre è sintomo di gravidanza, potrebbe anche trattarsi di un semplice ritardo del ciclo dovuto a stress, cambio di stagione, eccessiva perdita di peso o altre cause ginecologiche per cui è necessario rivolgersi ad un medico. D’altra parte, ad alcune donne capita di avere perdite simili alle mestruazioni anche durante la gravidanza, quindi sempre meglio fare un test in caso di rapporti non protetti.

Dolore e gonfiore addominale

Durante i primi giorni della gravidanza accade spesso di sentirsi gonfie e doloranti a livello addominale, ma ovviamente non vuol dire per forza che siate incinte. A volte capita di avere questi fastidi anche durante l’ovulazione o durante i giorni che precedono l’arrivo delle mestruazioni.

Seno turgido e sensibile

Il seno gonfio, turgido, particolarmente sensibile e dolorante può essere sintomo di gravidanza, a causa del progesterone. Spesso il turgore è associato anche ad altri sintomi, come l’areola che si scurisce e le vene che diventano più evidenti.

Nausea e vomito

Durante i primi mesi di gravidanza, la nausea è un fenomeno molto frequente, che colpisce quasi il 50% delle future mamme. Di solito la nausea si avverte soprattutto al mattino ed è dovuta all’ormone della gravidanza gonadotropina corionica (HCG).

Stanchezza eccessiva

Un altro sintomo molto comune è la stanchezza, che si accompagna spesso a vergini. Senso di fatica e debolezza sono dovuti ad un abbassamento della pressione.

Piccole perdite di sangue

Durante l’annidamento dell’embrione nell’utero, molte donne presentano lievi perdite di sangue (dette appunto perdite da impianto), che facilmente si possono confondere con l’inizio del ciclo mestruale o con delle mestruazioni non molto abbondanti. In questi casi è sempre meglio fare subito un test di gravidanza.

Stitichezza

Come la nausea, anche la stitichezza è un disturbo molto frequente tra le donne durante la gravidanza. Ovviamente può capitare a tutte a prescindere dalla gravidanza, ma se il vostro intestino è sempre stato regolare potrebbe essere un campanello d’allarme.

Sensibilità agli odori

Le donne in gravidanza sono più sensibili agli odori, che spesso provocano nausea e mal di testa. Se anche odori e profumi a cui siete abituate e che non vi hanno mai dato fastidio iniziano a darvi problemi, potrebbe essere un sintomo di gravidanza.

Temperatura corporea più alta

L’aumento della temperatura basale è uno dei sintomi di gravidanza più sicuri, ma per poterlo dire con certezza è necessario aver monitorato la temperatura con costanza e precisione fin dall’inizio del ciclo.

Aumento della frequenza ad urinare

Anche se di solito un aumento della minzione è presente nelle donne durante ultimi mesi di gravidanza, a causa del peso del bambino che preme sulla vescica, a volte può capitare che il disturbo si presenti fin da subito.

Aumento dell’appetito

Infine, accade spesso che le donne incinte abbiano molta fame, a causa dell’aumentato dispendio energetico. A volte succede anche nel periodo premestruale, però, quindi in ogni caso questo è importante verificare la gravidanza con un test o una visita ginecologica.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *