Concepimento, Rimanere incinta

5 consigli pratici per rimanere incinta

restare-incinta

Tu ed il tuo compagno avete preso l’importante decisione di provare ad avere un bambino. Forse non lo dite ad alta voce, ma vi piacerebbe che il test desse al primo tentativo un risultato positivo. O magari sono mesi che ci state provando, ma le due lineette rosa proprio non ne vogliono sapere di comparire.

Ricordando che il tempo di un anno è considerato normale per un concepimento, e che niente di ciò che vi consiglio può sostituire il parere di un medico, ecco 5 consigli senza controindicazioni che potete mettere in atto fin da subito:

1. Non fate l’amore tutti i giorni
Gli spermatozoi infatti, in caso di rapporti frequenti, risultano essere in numero minore nel liquido seminale oltre a perdere mobilità, risultando così poco efficaci per il concepimento. Meglio, nei giorni fertili, avere rapporti un giorno sì ed uno no.

2. Divertitevi!
Sembra che, quando la donna raggiunge l’orgasmo, le contrazioni pelviche aiutino gli spermatozoi a spingere il liquido seminale verso la cervice, quindi verso il “traguardo”.

3. Non impazzite per emulare posizioni impossibili
Se è vero che nessuna posizione è vietata, è vero anche che la classica posizione del missionario o quelle dove la penetrazione è più profonda evitano la fuoriuscita repentina dello sperma. Non pensate sia noioso: avrete sicuramente molto altro tempo per provare con calma tutto il kamasutra!

4. Non lavatevi subito dopo il rapporto!
Certo l’igiene, soprattutto quella intima, è importantissima, ma per alcune ore dovrete resistere all’impulso maniacale di pulirvi (vi capisco, è difficile!) e lasciare che gli spermatozoi raggiungano in pace il loro obiettivo.

5. Rilassatevi
Rimanete sdraiate, magari con un cuscino sotto al sedere, per il maggior tempo possibile. Approfittatene per riposarvi dalla fatica!

Vi posso assicurare che in molti casi questi piccoli trucchetti hanno funzionato, per cui…
Buon “lavoro” ed in bocca al lupo a tutte, o come si usa dire in questi casi: in becco alla cicogna!

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *