Concepimento, Rimanere incinta

Ovulazione: tutto quello che c’è da sapere

ovulazioneOvulazione

Conoscere bene il nostro ciclo mestruale è fondamentale per noi donne. In particolare, per chi vuole concepire un figlio, è importante conoscere l’ovulazione. Che cos’è? È il momento del ciclo mestruale durante il quale l’ovocita viene rilasciato dall’ovaio. Durante la prima fase del ciclo, ovvero la fase follicolare, un follicolo contenente l’ovocita arriva a maturazione. Quando si avvicina il giorno dell’ovulazione (di solito il 14°), il corpo produce sempre più estrogeno, un ormone femminile. Gli alti livelli di estrogeno inducono a loro volta un aumento dei livelli di ormone luteinizzante (LH). Il picco dell’ormone LH provoca l’espulsione dell’ovulo dall’ovaia, detta appunto ovulazione.

Calcolo ovulazione

In un ciclo mestruale di 28 giorni, quindi perfettamente regolare, l’ovulazione avviene il 14° giorno a partire dal primo giorno di mestruazioni. Molte donne, però, hanno un ciclo irregolare, più lungo o più breve dei canonici 28 giorni. In questo casi casi si avrà rispettivamente un’ovulazione tardiva o un’ovulazione anticipata. Siccome in genere è la fase follicolare a subire variazioni, mentre la fase luteale rimane abbastanza stabile, possiamo dire che in caso di irregolarità del ciclo saranno fertili i 14 giorni prima delle mestruazioni successive. Ad esempio, se il ciclo è di 25 giorni l’ovulazione sarà intorno all’undicesimo giorno, mentre in uno di 35 giorni, l’ovulazione sarà intorno al ventunesimo.

Sintomi ovulazione

Per capire se l’ovulazione è avvenuta o meno, è utile osservarne i sintomi. Essi sono:

  • perdite trasparenti: un sintomo inequivocabile dell’ovulazione è il muco cervicale trasparente e filamentoso, simile al bianco d’uovo;
  • dolore al basso ventre: alcune donne, non tutte, hanno un’ovulazione dolorosa e possono pertanto avere una sensazione di tensione alla parte bassa dell’addome, in corrispondenza delle ovaie;
  • temperatura basale: uno dei sintomi più chiari e sicuri dell’ovulazione è l’aumento della temperatura basale, cioè la temperatura interna del corpo;
  • seno gonfio: per merito degli ormoni, alcune donne durante l’ovulazione notano un seno più florido;
  • aumento della libido: a causa dell’aumento degli estrogeni, si può riscontrare un aumento del desiderio.

sindrome-premestrualeOvulazione dolorosa

Alcune donne possono soffrire di ovulazione dolorosa. Anche se non si tratta di un vero e proprio dolore, come nel caso dei dolori mestruali, si può avvertire una sorta di fastidio in corrispondenza delle ovaie. Questo perché il follicolo, arrivando a maturazione fa quasi raddoppiare il volume dell’ovaia, provocando una sensazione di tensione al basso ventre nei giorni che precedono l’ovulazione. Non appena il follicolo rilascia l’ovulo, il dolore scompare. In caso di dolore intenso, invece, ci potrebbero essere cause patologiche, come ovaio policistico, cisti ovariche o endometriosi. In questo caso, è opportuno rivolgersi al ginecologo per una terapia adeguata.

Ovulazione e concepimento

Come abbiamo anticipato, individuare l’ovulazione è molto importante ai fini del concepimento. Il giorno dell’ovulazione, infatti, è quello più fertile, durante il quale è più facile restare incinte. I giorni fertili, però, sono più di uno e per l’esattezza i due che precedono l’ovulazione, quello dell’ovulazione e, in misura minore, i due successivi. Questo perché gli spermatozoi sopravvivono per circa 72/96 ore all’interno delle vie genitali femminili. Per ottimizzare le possibilità di concepimento, è in questi giorni, quindi, che bisogna avere rapporti. Per individuarli con certezza, in caso i sintomi non bastino, è utile utilizzare un test di ovulazione. Essi funzionano in modo simile ai test di gravidanza, misurando i livelli di ormone LH nell’urina. La misurazione va fatta per più giorni consecutivi, fino a quando non si rileva un aumento significativo di questo ormone.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *