Allattamento, Neonato

Conservazione latte materno: come fare

conservazione-latte-materno

Conservazione latte materno

La produzione di latte materno viene stimolata dalla suzione. Tuttavia, a volte la quantità di latte prodotta supera quella richiesta dal bambino durante la poppata. Per questo, può essere necessario raccogliere il latte manualmente, magari aiutandosi con un tiralatte. Il latte così prelevato può essere conservato anche per molto tempo, ma rispettando alcune semplici norme, per mantenere intatte le proprietà nutritive ed evitare contaminazioni batteriche. Vediamo, quindi, quali sono le regole fondamentali della conservazione del latte materno:

  • lavare bene le mani prima di prelevare il latte dal seno;
  • per conservare il latte materno utilizzare contenitori sterili o apposite sacchette usa e getta;
  • se si estraggono piccole quantità di latte più volte al giorno, non aggiungere mai il latte appena prelevato a quello a quello già raffreddato, ma aspettare che si raffreddi;
  • conservare il latte nella zona più fredda del frigorifero (non la porta, ma la parte posteriore dell’ultimo ripiano;
  • non riempire i contenitori per più di 3/4, perché il latte aumenta di volume una volta congelato;
  • applicare sui contenitori un’etichetta con scritta la data di estrazione;
  • non usare il microonde o acqua bollente per scongelare o riscaldare il latte, per evitare la perdita di nutrienti e ustioni al bambino;
  • scongelare il latte lasciandolo in frigo per qualche ora;
  • non scuotere o mescolare il latte.

Conservazione latte materno temperatura ambiente

Come conservare il latte materno? Se avete intenzione di darlo al bambino entro poche ore, potete lasciarlo a temperatura ambiente (dai 16 ai 26 °C). Il latte materno può essere conservato a temperatura ambiente per massimo 6 ore in caso di bambini sani nati a termine, massimo 4 in caso di bambini prematuri.

latte-materno-conservazioneConservazione latte materno in frigo

Il latte materno può essere conservato anche in frigorifero, se pensate di non consumarlo entro le sei ore. In frigorifero ad una temperatura di 4 °C o meno, è possibile conservare il latte per massimo cinque giorni in caso di bambino sano e nato a termine, oppure per massimo quattro giorni in caso di bambino nato prematuro.

Conservazione latte materno congelato

La conservazione del latte materno in congelatore è quella più a lungo termine. Il latte può essere congelato e conservato ad una temperatura che va dai -18 °C ai -20 °C per massimo 12 mesi se il bambino è sano e nato a termine, mentre in caso di bambino prematuro bisogna usarlo entro tre mesi. Il latte materno congelato va scongelato lentamente in frigorifero e deve essere consumato entro 24 ore. In caso di scongelamento a temperatura ambiente, invece, bisogna consumare il latte entro 4 ore. Fondamentale, infine, è non ricongelare mai il latte scongelato.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *