Neonato, Svezzamento

Prima pappa per il neonato: cosa c’è da sapere

Prima pappa

La prima pappa è una tappa davvero importante per il vostro bambino, perché da qui dipenderà il suo intero percorso nutrizionale. Da questo momento il neonato inizierà a non dipendere soltanto dal latte materno ma anche da un’alimentazione via via sempre più solida. Ma vediamo cosa si dovrebbe far mangiare al bambino, quali sono le tempistiche e qualche consiglio utile per le mamme.

Prima pappa

Cosa mangiare alla prima pappa

Le mamme prendono decisioni abbastanza differenti per quanto riguarda la prima pappa del loro bimbo. Ci sono quelle che gli danno subito pasta e fagioli secondo il pensiero: “Ai miei tempi mia madre ci dava da mangiare tutto e siamo cresciuti bene”. Poi c’è chi segue drasticamente la dieta del pediatra, anche esagerando un po’. Ci deve essere un giusto equilibrio! Si può iniziare con un bel brodo fatto in casa con le verdure di stagione. In inverno la zucca sarebbe perfetta ed ha un sapore delicato che non darebbe fastidio al bambino. La procedura è molto semplice: si mettono le verdure in acqua bollente (zucca, zucchine, carote, sedano, patate ecc), si sala leggermente l’acqua e si mette la crema farinosa il primo mese e successivamente la pastina, le stelline e quello che preferite.

Step by step: il cambio di alimentazione

Una volta iniziato lo svezzamento il vostro bambino non passerà subito cibo solido ma si andrà a equilibrare l’alimentazione piano piano per abituare il metabolismo e l’intestino. I pasti per un bambino sono sempre cinque, come quelli dell’adulto. All’inizio avrà quattro pappe di latte e una solida, ad esempio il brodo di cui abbiamo parlato poco fa. Al secondo mese inizierà con tre pappe di latte e due solide. Il terzo con due pappe e tre solide, fino ad avere un’alimentazione totalmente solida. Alcune mamme preferiscono continuare a dare il latte al bambino anche dopo lo svezzamento ma non è indispensabile, perchè i nuovi cibi andranno a coprire totalmente le qualità del latte.

Consigli utili per la prima pappa

  • Evitare di dare subito un’alimentazione solida, altrimenti il bambino la rigetterà.
  • Non usare il semolino prima dei sei mesi di vita, perchè contiene glutine e se somministrato troppo presto può comportare una celiachia.
  • Utilizzare poco sale e l’olio rigorosamente extravergine di oliva e a crudo.
  • Dare la poppata almeno un’ora prima della prima pappa e far passare almeno un’altra ora prima di riattaccarlo al seno; deve capire che quello è il suo unico pasto.
  • Cercare di farlo essere molto riposato, quindi provare a dargli l’abitudine di fare il riposino prima del pasto.
  • Evitare di iniziare lo svezzamento quando è in periodo di vaccinazioni, quando è influenzato, quando è stanco e quando sta mettendo i dentini. Questi stati impediscono una riuscita efficace e veloce.
  • Non dare da mangiare alcuni alimenti come: crostacei, carne e pesce crudi, frutti di mare, pomodori e fragole.

Il vasetto di frutta

Il vasetto di frutta è un passo obbligatorio per lo svezzamento del vostro bambino perchè è una via di mezzo tra il liquido e il solido. Inoltre gli da la possibilità di prendere dimestichezza con il cucchiaino. È meglio iniziare con quello alla pera, perchè ha meno potere allergizzante, e dopo passare alla mela. Vi consigliamo di acquistare vasetti di marche conosciute che non aggiungono zuccheri alla frutta! Il bambino passerà dall’assaggiarne un po’ alla volta, diviso nella giornata, fino a mangiarne uno intero. È davvero gustoso e fa molto bene, pensate che anche alcuni adulti ne fanno uso.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *