Concepimento, Rimanere incinta

Ovulazione tardiva: cause e conseguenze sul concepimento

ovulazione tardiva

Ovulazione tardiva

In un ciclo regolare di 28 giorni, l’ovulazione avviene intorno al 14° giorno. Molto spesso, però, il ciclo non è regolare e l’ovulazione può verificarsi in anticipo o in ritardo, così come le mestruazioni. La causa principale di ritardo delle mestruazioni, o meglio della loro assenza, è la gravidanza. Anche l’assunzione per lunghi periodi della pillola anticoncezionale può provocare, una volta sospesa, un’ovulazione tardiva o un ciclo anovulatorio. Vediamo nei dettagli quali possono essere tutte le cause dell’ovulazione in ritardo e quali ripercussioni ha quest’ultima sul concepimento e la gravidanza.

Ovulazione tardiva cause

Tra le cause dell’ovulazione tardiva c’è un’eccessiva perdita di peso o, al contrario, l’obesità, che possono provocare squilibri ormonali e conseguente ciclo irregolare. Anche un’attività fisica e sportiva troppo intensa può provocare ritardi dell’ovulazione e del ciclo in generale. Tuttavia, in caso di sovrappeso e obesità, una regolare e moderata attività fisica può aiutare a regolarizzare il ciclo. Altra causa dell’ovulazione tardiva è lo stress, che provoca un aumento della produzione di due ormoni, adrenalina e cortisolo, che possono provocare irregolarità mestruali. Il cortisolo, in particolare, segnala al cervello di interrompere il rilascio di estrogeni ed progesterone, la cui produzione è fondamentale per regolare il ciclo mestruale. Dopo i 45 anni, l’ovulazione tardiva può essere anche un primo segnale della menopausa in arrivo. Con il tempo, infatti, l’ovulazione si presenta con un ritardo sempre maggiore, fino a scomparire del tutto. Infine, altre possibili cause possono essere la presenza di disturbi endocrini, cisti ovariche e fibromi.

ovulazione tardiva concepimento

Ovulazione tardiva rimedi

Dato che, come abbiamo visto, le cause dell’ovulazione tardiva possono essere diverse, la terapia deve necessariamente essere prescritta da un ginecologo. In generale, comunque, essa mira ad aumentare il livello degli estrogeni attraverso una terapia ormonale. Anche una dieta sana e un’attività fisica regolare, ma non eccessivamente intensa, possono aiutare rendere il ciclo mestruale più regolare. In conclusione, spesso è necessario agire su più fronti, rivolgendosi ad un ginecologo, ad un endocrinologo ma anche ad un nutrizionista ed eventualmente ad un allenatore sportivo.

Ovulazione tardiva concepimento

L’ovulazione tardiva, ovviamente, ha conseguenze sul concepimento. Quando si ha un ciclo regolare, infatti, è facile calcolare l’ovulazione e i giorni fertili durante i quali avere rapporti per ottimizzare le possibilità di rimanere incinta. In caso di ciclo irregolare, invece, individuare l’ovulazione non è poi così semplice. In generale, essa avviene 14 giorni prima dell’inizio del ciclo mestruale successivo, quindi, ad esempio, in un ciclo di 30 giorni, l’ovulazione si avrà intorno al 16° giorno. In ogni caso, sebbene con un’ovulazione in ritardo concepire sia più difficile, non è impossibile.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

1 Comment

  1. Buongiorno,
    Io ho 38 anni e una bimba di quasi cinque arrivata senza problemi al primo tentativo. Da diversi mesi cerchiamo una seconda gravidanZA MA nulla. Nella prima gravidanza ho avuto problemi di tiroide e sono in terapia con eutirox. Da un anno circa ho scoperto di avere Hashimoto.Ho fatto visite e monitoraggi ovulazione. Il mio ciclo da un anno e mezzo nn d’ più di 29gg come in passato ma di 27gg con flusso minore(prima emorragico quasi), ed inoltre l’ovulazione sempre tardiva ,a ridosso del ciclo. Sono disperata. Cosa fare?Grazie anticipatamente.
    Cordiali saluti Mea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *