Concepimento, Rimanere incinta

Ovulazione quanto dura?

ovulazione quanto dura

Ovulazione quanto dura

Ovulazione, quanto dura? Solo un giorno, 24 ore esatte. La fecondazione deve quindi avvenire entro queste 24, prima che l’ovocita si disintegri. Tuttavia, la donna è fertile anche nei 3-4 giorni che precedono l’ovulazione, durante i quali la cervice produce il muco cervicale che rende l’ambiente favorevole alla sopravvivenza degli spermatozoi e ne aiuta la risalita verso le tube di Falloppio. In realtà, se si parla di ovulazione in senso stretto come il momento in cui il follicolo maturo rilascia l’ovocita, essa dura ancora meno, ovvero solo un’ora. 24 ore sono il tempo in cui l’ovocita, uscito da follicolo, sopravvive nella tuba, dove può essere fecondato dagli spermatozoi.

Ovulazione quanto dura: periodo fertile

Come abbiamo anticipato, l’ovulazione dura 24 ore, ma il periodo fertile dura qualche giorno in più, per un totale di circa 96 ore. Gli spermatozoi, infatti, sopravvivono nei genitali femminili, in presenza di muco cervicale fertile, per circa 72-96. Ciò vuol dire che i giorni fertili sono circa 4, ovvero i due che precedono l’ovulazione e i due successivi. Il picco massimo di fertilità, comunque, si ha durante l’ovulazione. Per ottimizzare le possibilità di concepimento, bisogna avere rapporti durante tutti i giorni fertili.

ovulazione quanto dura

Ovulazione quanto dura: come calcolarla

Come calcolare l’ovulazione e il periodo fertile? In un ciclo regolare di 28 giorni è abbastanza facile, perché l’ovulazione in genere avviene intorno al 14°/15° giorno. Di solito comunque si verifica circa 14 giorni prima del l’inizio del prossimo ciclo mestruale. Ciò vuol dire che se, ad esempio, il ciclo dura 24 giorni, l’ovulazione si avrà intorno decimo giorno e i giorni fertili saranno quelli dall’ottavo al dodicesimo. Lo stesso calcolo può essere fatto in caso di ciclo più lungo di 28 giorni: se esso dura 30 giorni, l’ovulazione di avrà intorno al 16° giorno e i giorni fertili saranno quelli dal quattordicesimo al diciottesimo. In caso di ciclo fortemente irregolare, calcolare con precisione l’ovulazione può essere difficile, se non impossibile. Per questo vi consigliamo di affidarvi ad altri metodi, come l’osservazione del muco cervicale, la misurazione della temperatura basale e l’utilizzo di test di ovulazione.

Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *